Categoria:Fotografia

Edward Steichen. Sulla fotografia nel boudoir

Edward Steichen. Sulla fotografia nel boudoir

maggio 20, 2018

“Le foto sopprimono la nostra coscienza critica,
per farci dimenticare la stupida assurdità del funzionamento,
e solo grazie a questa rimozione è possibile, in generale, funzionare.
Le foto creano così un cerchio magico che ci circonda sotto forma
di universo fotografico. Bisogna rompere questo cerchio”.
Vilém Flusser

62 visualizzazioni
Danilo De Marco. Sulla fotografia di resistenza e insubordinazione

Danilo De Marco. Sulla fotografia di resistenza e insubordinazione

maggio 04, 2018

“Provate a essere liberi: morirete di fame.
La società vi tollera soltanto a patto che siate successivamente servili e dispotici”.
E.M. Cioran

275 visualizzazioni
Oliviero Toscani. Sulla fotografia sovversiva della bellezza Don Milani, la scuola di Barbiana e la rivoluzione della gioia nel ‘68

Oliviero Toscani. Sulla fotografia sovversiva della bellezza Don Milani, la scuola di Barbiana e la rivoluzione della gioia nel ‘68

aprile 08, 2018

“Il giorno che avremo sfondato insieme la cancellata di qualche parco, installato la casa dei poveri nella reggia
del ricco, ricordati Pipetta, quel giorno ti tradirò, quel giorno finalmente potrò cantare
l’unico grido di vittoria degno di un sacerdote di Cristo, beati i poveri perché il regno dei cieli è loro.
Quel giorno io non resterò con te, io tornerò nella tua casuccia piovosa e puzzolente
a pregare per te davanti al mio signore crocifisso…

Don Lorenzo Milani

242 visualizzazioni
GLI “ANNI DI PIOMBO” IN UNA FOTOGRAFIA, ANZI DUE!

GLI “ANNI DI PIOMBO” IN UNA FOTOGRAFIA, ANZI DUE!

febbraio 21, 2018

a Renato Curcio,
perché sapeva che quando il sogno di pochi si trascolora nel sogno di tanti, diventa storia!

433 visualizzazioni
Agustí Centelles. Sulla fotografia della rivoluzione sociale di Spagna 1936-1939

Agustí Centelles. Sulla fotografia della rivoluzione sociale di Spagna 1936-1939

febbraio 21, 2018

“Nessun governo combatte il fascismo per distruggerlo.
Quando la borghesia vede che il potere le sta scivolando dalle mani,
chiede aiuto al fascismo per mantenere i privilegi”.

Buenaventura Durruti, comandante della Colonna Durruti

280 visualizzazioni
Andreas Gursky. Sulla fotografia della civiltà dello spettacolo

Andreas Gursky. Sulla fotografia della civiltà dello spettacolo

gennaio 12, 2018

“Lo spettacolo non è un insieme di immagini, ma un rapporto sociale fra individui,
mediato dalle immagini… Lo spettacolo è la principale produzione della società attuale…
Lo spettacolo è il discorso ininterrotto che l’ordine presente tiene su se stesso, il suo monologo elogiativo.
È l’autoritratto del potere all’epoca della gestione totalitaria delle condizioni di esistenza”.

Guy Debord

834 visualizzazioni
ROSSS OPERA

ROSSS OPERA

dicembre 26, 2017

ROSSS OPERA. ANIMA ATTIVITA’ E AMBIENTI DI ROSSS NELLE OPERE DELL’ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE: Marcello Bonini, Emilio Bonini, Matteo Cecchi, Arrigo Coppitz, Pino Bertelli.

892 visualizzazioni
LUIGI GIOVANNARDI . FOTOGRAFIE – PIOMBINO 1892-1954

LUIGI GIOVANNARDI . FOTOGRAFIE – PIOMBINO 1892-1954

novembre 05, 2017

“La fotografia non dice (per forza) ciò che non è più, ma soltanto e sicuramente ciò che è stato”.
Roland Barthes

“Forse è lì che ho vissuto veramente; lì dove si viveva senza educazione, senza maniere, senza orari, a piedi nudi”.
Marguerite Duras

1264 visualizzazioni
Il mare di di Lando Civilini – Piombino 1940/1960

Il mare di di Lando Civilini – Piombino 1940/1960

novembre 05, 2017

“Le fotografie che Lando Civilini ha dedicato al mare e alla gente di Piombino, esprimono una visione mediterranea di grande freschezza, un senso anche ludico della vita quotidiana che sembra ormai lasciato alla memoria orale dei vecchi piombinesi.”

1248 visualizzazioni
Pedro Luis Raota. Sulla fotografia dell’assurdo

Pedro Luis Raota. Sulla fotografia dell’assurdo

novembre 01, 2017

a Roberto Perdía
uno dei capi dei Montoneros, guerriglieri che hanno combattuto la dittatura argentina… lo abbiamo incontrato a Buenos Aires nel corso di una manifestazione a sostegno della Palestina (2014) – ci siamo abbracciati, levato i pugni dalle tasche e alzati contro il cielo…

“Uno non ha un’anima per sé solo, ma un pezzetto d’una grande anima, che è la grande anima di tutta l’umanità… Quindi non importa, perché io non potrò mai morire. Io sarò dovunque, dovunque ci sia un uomo. Dovunque ci sia un uomo che soffre e combatte per la vita, io sarò là. Dovunque ci sia un uomo che lavora per i suoi figli, io sarò là. Dovunque il genere umano si sforzi di elevarsi, coi ricchi e coi poveri, in questa comune aspirazione di continuo miglioramento, e dove una famiglia mangerà la frutta d’un nuovo frutteto, o andrà a occupare la casa nuova, là mi troverai”.

dal film Furore (1940) di John Ford

1277 visualizzazioni