Naviga per Categoria

MOBY DICK – Avventure, divagazioni e altre strategie sul tema di Melville

Inserito da serrilux

MOBY DICK – Avventure, divagazioni e altre strategie sul tema di Melville

Atto I – Piane di Bronzo 2016 (Località “Puntone S. Pantaleo” Tuscania, Vt) dal 18 agosto al 31 agosto 2016 (I parte) e dal 14 al 24 settembre 2016 (II parte). A cura di Giovanni Andrea Semerano e Luigi Francini

Il Centro Culturale LA CAMERA VERDE e l’Associazione Culturale PIANE DI BRONZO presentano:
MOBY DICK Avventure, divagazioni e altre strategie sul tema di Melville

SCARICA IL PROGRAMMA

“La ricchezza di una favola sta nella capacità ch’essa possiede di simboleggiare il maggior numero di esperienze.” Cesare Pavese
Tutto a un tratto l’immagine si capovolge rincorrendo quel segno che torna come un destino di nostalgia e dolore. Non è il Titanic di Cameron, ma potrebbe anche esserlo, ei fili che legano questa storia sono appena sospesi dentro un mare che sembra estraneo a qualsiasi coinvolgimento emotivo. Un mare empatico. Dove ci troviamo nella mappa? E quale la rotta? Questa Rassegna intende mettere insieme le idee e le persone, e come in una serenata diurna, tracciare il confine della notte per attraversarla come quando un’eclisse sorprende il sole. Si porta il Pequod verso il sole, in campi lunghissimi…
Strategia e mistero, congetture e strutture: costruzione di una carta scritta, dove le Piane di Bronzo diventano la concentrazione e il lavoro. Un viaggio fino al termine dell’idea, quando il pensiero trova la riflessione e concede all’immagine i punti cardinali per fare orizzonte… “ è forse ch’essa adombra con la sua indefinitezza i vuoti e le immensità spietate dell’universo, e così ci pugnala alle spalle col pensiero del nulla (…)”.
È una storia dell’acqua. È una riflessione su un’opera che è un capolavoro. Non si può tacere il fatto che bisogna viverla questa storia, entrarci dentro e trovare tutti quei punti che ci permettono di seguire e attraversare l’intera mappa e fare quell’esperienza necessaria perché il viaggio si compia.
E Melville ci concede con un colpo di straordinaria intelligenza un’opera che ha tutti i processi per farci restare umani.

  • Ma che cos’è che t’induce alla caccia? Bisogna che io lo sappia prima di pensare a imbarcarti.
  • Ebbene, signore, voglio vedere cos’è questa caccia. E voglio vedere il mondo.
  • Vuoi vedere cos’è la caccia, eh? Hai mai dato un’occhiata al capitano Achab, tu?
  • Chi è il capitano Achab, signore?
  • Già, già, me l’aspettavo. Il capitano Achab è il capitano di questa nave.
  • Allora ho sbagliato. Credevo di parlare col capitano in persona.
  • Parli col capitano Peleg, ecco con chi parli giovanotto.

PROGRAMMA AGOSTO
I parte: dove il suono e il silenzio fanno leva al rumore del vento sulle vele…
“Oh! La rara Balena tra vento e tempesta, sarà sempre a nuotare: un gigante di forza, di forza funesta, la Regina del mare”.

Giovedì 18 agosto 2016

18.00 Inaugurazione mostra

MOBY DICK – Le vele della storia di Luigi Francini – elementi sonori di Matias Guerra a cura di Giovanni Andrea Semerano

Venerdì 19 agosto 2016

Le ancòre cedono, signore. Devo tirarle dentro?
20.30 Moby Dick di John Huston 1956

Sabato 20, Domenica 21 agosto 2016

EGH/ACHAB-MOBYDICK/MELVILLE
20.30 programma non stop con film, cortometraggi e altre derive o estratti a cura di Enrico Ghezzi

Lunedì 22 agosto 2016

Il grande Leviatan che fa bollire i mari come pentole
19.30 Presentazione del libro: IL MARE IN FACCIA di Pino Bertelli a cura di Giovanni Andrea Semerano. Ed. La Camera Verde
(cena buffet con prodotti locali)

Martedì 23 agosto 2016

Quando il porto si prende il fondo del mare…
20.30 Querelle de Brest di Rainer Werner Fassbinder 1982 …e l’avventura della vita diventa un nodo da stringere!
22.30 Pirates (Pirati) di Roman Polansky 1986

Mercoledì 24 agosto 2016

20.30 Paolo Spaziani in Rubaiyat for Moby Dick di Franco Brocani musiche di Matias Guerra con Paolo Spaziani
presentazione della Cartella d’Artista: Delle balene in dipinto, in denti, in legno, in lastre di ferro, in pietra, in montagne e in stelle di Luigi Francini con un testo in quartine di Franco Brocani ed. La Camera Verde

Giovedì 25 agosto 2016

Renoir/Bunuel: l’ordinaria amministrazione dell’assurdo.
20.30 The Woman on the Beach (La donna della spiaggia) di Jean Renoir 1947
22.00 The Young One – La Joven (Violenza per una giovane) di Luis Bunuel 1960

Venerdì 26 agosto 2016

Stavo per fargli qualche ulteriore domanda a proposito di Achab, quando udimmo un rumore in coperta.
19.30 Presentazione del libro: LEGGERE MELVILLE di Giorgio Mariani interviene Giorgio Mariani con Antonella Rossini e Giacomo Traina Ed. Carocci (cena buffet con prodotti locali)

Sabato 27 agosto 2016

“Oltre che un mito morale, la favola di Moby Dick è anche una sorta di trattato zoologico e baleniero, e un poema dell’azione e del pericolo. Qualche lettore più recente ravvisa, anzi, in questo tono il suo fascino più vero.” Cesare Pavese
20.30 proiezioni di diapositive, studi e altri versanti da Melville …senza ritratti, sino alla fine di Antonella Rossini
“La cosa indicibile”: l’oscuro rapporto tra Ahab e Starbuck dal romanzo melvilliano al Moby Dick di John Huston di Giacomo Traina

Lunedì 29 agosto 2016

Era uno spettacolo pieno di meraviglia e di spavento.
20.30 Matias Guerra in “The wrathful skies gallow the very wanderers of the dark” Musica elettronica e chitarra

Martedì 30 agosto 2016

Follia e paranoia/ Paura e passione: il cinema di Carpenter alla caccia di Achab? Inaffidabilità e mistero/ Desiderio e presagio.
20.30 In the Mouth of Madness (Il seme della follia) di John Carpenter 1994
22.30 The Ward (Il reparto) di John Carpenter 2010

Mercoledì 31 agosto 2016

Dal mare e dalle scogliere lontane…
20.30 Maria Di Giulio in A corde vuote Recital per Arpa sola

Ma in questo critico istante un’improvviasa esclamazione echeggiò, che distolse dalle balene ogni sguardo.
Trasalendo, tutti fissarono il fosco Achab ch’era attorniato da cinque fantasmi scuri, formati allora, pareva, dall’aria.
Le teste d’albero più alte sono state fatte per i venti più terribili, e questa mia testa cammina ora nelle nuvole. Ammainare la mia testa? Oh, solamente i vigliacchi abbassano le teste nel fortunale. Facendo forza di vele il Pequod si lanciò all’inseguimento, mentre i ramponieri afferravano le armi e gridavano di gioia sulle prore delle lance ancor sospese.
– Figlio delle tenebre, devo fare per te il mio dovere; sono comproprietario di questa nave e mi sento preoccupato per le anime di tutto l’equipaggio. Se tu sei ancora attaccato ai tuoi modi pagani, il che temo molto, ti supplico, non restare per sempre uno schiavo di Belial. Disprezza l’idolo Bel e l’orrendo dragone, fuggi l’ira che giunge, apri gli occhi, dico; oh! Bontà divina! Governa al largo dall’abisso del fuoco!
A tagliar corto, allora, una balena è un pesce sfiatante, con una coda orizzontale.
PROGRAMMA SETTEMBRE
II parte: quando la parola resta muta e lo sguardo stà dalla parte del mare.

Mercoledì 14 settembre 2016

Sì, c’è la morte in questa impresa della caccia, l’indicibilmente fulminea, caotica spedizione di un uomo nell’Eternità.
20.30 Mutiny on the Bounty (La tragedia del Bounty) di Frank Lloyd 1935

Giovedì 15 settembre 2016

Melville-Verga: incontro in mezzo al mare
20.30 Presentazione del libro Fantasticheria fotografica – I detti di Padron ‘Ntoni Lettura della novella Rosso Malpelo di Giovanni Verga a cura di Federica Danova a seguire proiezione del film La terra trema di Luchino Visconti 1948

Venerdì 16 settembre 2016

Quando il silenzio naviga le nostre anime, oltre la distrazione…
20.30 Marcello Sambati in La seduzione dell’impossibile Performance per suono e parola scritta e interpretata da Marcello Sambati

Sabato 17 settembre 2016

Paesaggio marino…tra le pietre
19.00 presentazione del libro Piedra – Y Cruda (Pietra – e cruda) di Miguel Cuevas interviene Gianni Miraglia (Collana Metra) ed. La Camera Verde (cena buffet con prodotti locali)

Lunedì 19 settembre 2016

Naufraghi: quando si perde la barca…e si resta senza bussola.
20.30 Open Water di Chris Kentis 2003
22.30 Open Water 2: Adrift di Hans Horn 2006

Martedì 20 settembre 2016

“Town-ho”…l’antico grido al primo avvistare una balena dalla testa dell’albero: dedicato ad Ermanno Olmi
20.30 Cantando dietro i paraventi di Ermanno Olmi 2003 interviene Ermanno Olmi, in video incontro.

Mercoledì 21 settembre 2016

Consacrati alla memoria del mare…
19.00 Eloge de l’amour di Jean-Luc Godard 2001
20.30 Notre Musique di Jean-Luc Godard 2004
22.00 FilmSocialisme di Jean-Luc Godard 2010

Giovedì 22 settembre 2016

Epilogo: e tutto è calmo. (S. P.)
19.00 Saps at Sea (C’era una volta un piccolo naviglio) di Gordon Douglas 1940
20.00 The Navigator (Il navigatore) di Buster Keaton e Donald Crisp 1924
21.00 Le vacanze di Monsieur Hulot di Jacques Tati 1953

Venerdì 23 settembre 2016

EGH/ACHAB-MOBYDICK/MELVILLE
20.30 Programma non stop con film, cortometraggi e altre derive o estratti a cura di Erico Ghezzi

Sabato 24 settembre 2016

Il dramma è finito. Perché allora qualcuno si fa avanti? Perché uno è sopravvissuto alla distruzione.
19.30 presentazione del libro La traversata senza viaggio – La vera storia della protagonista di Moby Dick in un documento apocrifo di autore anonimo di Franco Brocani interviene Enrico Ghezzi ed. La Camera Verde (cena buffet con prodotti locali)

Nella disperazione mi rivolsi al mio Dio,/quando appena potevo sperar più la pietà,/ed Egli piegò il capo a udire il prego mio/e la grande balena mi gettò in libertà.
– I carri funebri? Non ti ho già detto, vecchio, che tu non avrai né carro funebre né bara?
– E chi, di quelli che muoiono in mare, ha il carro funebre?
Ci sono certe imprese in cui un accurato disordine è il metodo buono. “Moby Dick rappresenta un antagonismo puro, e perciò Achab e il suo Nemico formano una paradossale coppia d’inseparabili. Dopo tante disquisizioni, tanti trattati e tanta passione, l’annientamento davanti al sacro mistero del Male resta l’unica forma di comunione possibile.” Cesare Pavese.

CAPITOLO I
Miraggi
Chiamatemi Ismaele. Alcuni anni fa – non importa quanti esattamente – avendo pochi opunti denari in tasca e nulla di particolare che m’interessasse a terra, pensai di darmi alla navigazione e vedere la parte acquea del mondo. E’ un modo che ho io di cacciare la malinconia e di regolare la circolazione. Ogni volta che m’accorgo di atteggiare le labbra al torvo, ogni volta che mi accorgo di fermarmi involontariamente dinanzi alle agenzie di pompe funebri e di andar dietro a tutti i funerali che incontro, e specialmente ogni volta che il malumore si fa tanto forte in me che mi occorre un robusto principio morale per impedirmi di scendere risoluto in istrada e gettare metodicamente per terra il cappello alla gente, allora decido che è tempo di mettermi in mare al più presto. Questo è il mio surrogato della pistola e della pallottola. Con un bel gesto filosofico Catone si getta sulla spada: io cheto cheto mi metto in mare. Non c’è nulla di sorprendente in questo. Se soltanto lo sapessero, quasi tutti gli uomini nutrono, una volta o l’altra, ciascuno nella sua misura, su per giù gli stessi sentimenti che nutro io verso l’oceano.
(da Moby Dick di Hermann Melville traduzione di Cesare Pavese)
E da qui, si può riprendere dall’inizio e ricominciare il catalogo e le comprensioni.

Buona Visione.
FINE DEL PRIMO ATTO
MOBY DICK
Avventure, divagazioni e altre strategie sul tema di Melville
Atto I – Piane di Bronzo (Agosto-Settembre) 2016
Con
(in ordine di apparizione)
ENRICO GHEZZI
PINO BERTELLI
PAOLO SPAZIANI
FRANCO BROCANI
MATIAS GUERRA
GIORGIO MARIANI
ANTONELLA ROSSINI
GIACOMO TRAINA
MARIA DI GIULIO
FEDERICA DANOVA
MARCELLO SAMBATI
MIGUEL CUEVAS
GIANNI MIRAGLIA
ERMANNO OLMI
A cura di GIOVANNI ANDREA SEMERANO e LUIGI FRANCINI


Associazione Culturale
PIANE DI BRONZO
Direttore Luigi Francini
Località “Puntone S. Pantaleo” Tuscania (VT)
347/2108126
www.pianedibronzo.it
info@pianedibronzo.it
Cordinate Satellitari: N 42°23’51.85 – E 11°54’22.83
Centro Culturale
LA CAMERA VERDE
Direttore: Giovanni Andrea Semerano
Via Giovanni Miani n.20, 20a, 20b
00154 Roma
3405263877
www.lacameraverde.com
info@lacameraverde.com

 

Danilo De Marco. Sulla fotografia di resistenza e insubordinazione

Danilo De Marco Danilo De Marco Danilo De Marco Danilo De Marco

Pedro Luis Raota. Sulla fotografia dell’assurdo

Pedro Luis Raota Pedro Luis Raota Pedro Luis Raota Pedro Luis Raota

James Natchwey. Sulla fotografia del dolore e le lacrime dei vinti

James Natchwey James Natchwey James Natchwey James Natchwey