OFFICINE PINO BERTELLI

Libri, Libelli, Fotografie, Film, Canzoni

Archivio Internazionale di Fotografia Sociale di Pino Bertelli
documentalista, Paola Grillo — paolapieragrillo@gmail.com
Libri pubblicati da Traccedizioni (1995-2005)
pierpaolobertelli@gmail.com
Tracce. Magazine di critica radicale
pierpaolobertelli@gmail.com
sito a cura di Serrilux — www.pinobertelli.it1

OFFICINE PINO BERTELLI

a cura di Serrilux

PUBBLICAZIONI2

  • Nel paese degli uomini liberi, 1960 (romanzo, ciclostile)
  • I ragazzi con le magliette a strisce, le toppe al culo e una bretella di traverso (storielle d ivita quotidiana nelle macerie di una città-fabbrica, 1963-1966, ciclostile)
  • Cani perduti senza collare. Una stagione all’inferno (interviste di strada a operai, studenti,ragazzi, 1968-1969, ciclostile)
  • La luna è di latta (con Massimo Panicucci, illustrazioni), 1977
  • Cinema e anarchia. Nell’età della falsificazione e del conformismo sociale,1981/1998, (3 volumi)
  • Né cinema né capitale (stampa diretta del dattiloscritto), 1982
  • La dittatura dello schermo. Telefoni bianchi e camicie nere, 1984
  • La gatta di Maria, AA.VV., 1984
  • Immagini di classe operaia 1972-1983, Il libro è stato censurato dai committenti, 1984
  • Il cinema anarchico di Luis Buñuel (1984, stampa diretta del dattiloscritto)
  • L’arma dello scandalo. L’anarchia nel cinema di Luis Buñuel,1985
  • Il Cornia. Viaggio su un piccolo fiume (con Maurizio Moretti), 1986. Il libro è stato censurato dai committenti e poi pubblicato per il sostegno dello storico Gianfranco Benedettini.
  • Ravachol: il cavallo zoppo della libertà (con Massimo Panicucci, illustrazioni), 1987
  • La macchina/cinema e l’immaginario assoggettato, trattato di liberazione degli sguardi, 1987
  • La terra dell’argento. Gente della Maremma toscana (con Maurizio Moretti), 1989. Il libro è stato censurato dai committenti.
  • Una centrale al veleno. La battaglia del carbone a Piombino 1968-1988 (con Maurizio Moretti) e Gianfranco Amendola, Angelo Baracca, Riccardo Basosi, Giuliano Cannata, Paolo Degli Espinosa, Fabio Fagiolini, Emrico Falqui, Gianni Mattioli, Ermete Realacci, Massimo Scalia, Enzo Tiezzi, 1989 (il libro scompare dalle librerie della città dopo una settimana, i malevoli dicono che era stato acquistato dai politici e quadri di partito menzionati. Furono sollevate invettive, inquisizioni e denunce poi ritirate).
  • Il fuoco di Prometeo. Aforismi contro la stupidità (un falso Adelphi), 1991
  • Zero in condotta. Manuale eversivo per un cinema del quotidiano,1992
  • La fotografia proibita (con uno scritto di Angelo Falzone, tedesco), 1992
  • La rivolta situazionista (con scritti di Guy Debord, Raoul Vaneigem, Asger Jorn, Gianfranco Sanguinetti), 1992
  • Fuori dal cerchio magico. Stirner e l’anarchia, AA.VV, 1993
  • Elogio della diversità e sabotaggio della civiltà dello spettacolo. Omosessualità , handicap, follia, alcolismo, droga, razzismo (prefazione di Oscar Wilde), 1994
  • Cinema della diversità 1895-1987. Storie di svantaggio sul telo bianco. Mascheramento, mercificazione, autenticità, 1994
  • Della fotografia trasgressiva. Dall’estetica dei “freaks” all’etica della ribellione. Saggio su Diane Arbus, 1994
  • Jean Vigo 1905-1934. Cinema della rivolta, 1995
  • Farfallandia. La terra dell’amore blu (con Massimo Panicucci, illustrazioni), 1995
  • Il circo obliquo. La terra che nessuno sa (con Massimo Panicucci, illustrazioni, con uno dell’Unicef, Premio Nobel per la pace), 1996
  • L’angelo del non-dove. Encomio sull’eresia dell’amore e sulla ribellione del cuore dei ladri di sogni, 1996
  • Luis Buñuel. Il fascino discreto dell’anarchia, 1996
  • Fotografia di strada 1992-1994 (con scritti di Rinaldo Bartaletti, Paolo Chiozzi, Fernando Tempesti, Giulio Sapelli, Hubertus von Amelunxen), 1995. Il libro è stato censurato dai committenti.
  • Contro la fotografia. Il linguaggio sequestrato delle scimmie e l’incendio dell’impero dei codici. Teoria, pratica e messa a fuoco della scrittura fotografica, 1997
  • Il pane & le rose della fotografia di strada, (con scritti di Ando Gilardi, Lanfranco Colombo, Italo Zannier, Nicola Micieli…), 1999. Il libro è stato censurato dai committenti.
  • Crianças. Ritratti dall’infanzia brasiliana (con scritti di Rigoberta Menchù, Premio Nobel per la pace, Leonardo Boff, Marcelo Barros, Ando Gilardi, Oliviero Toscani…), 2000
  • Les incendiaires de l’imaginaire (con scritti di Alain Blanc, Eduardo Colombo, Ronald Creagh, Marianne Enckell, Marie-Dominique Massoni, Alain Pessin, José Maria Carvalho Ferreira…), 2000
  • Theorie der fotografie IV, 1980-1995, a cura di Hubertus v. Amelunxen (con scritti di Jean Baudrillard, Massimo Cacciari, Jacques Derrida, Jean-Claude Lemagny, Christian Metz, Paul Virilio…), 2000
  • Ex Voto per il millennio, di Nicola Micieli, 2000
  • Le idee della fotografia. La riflessione teorica dagli anni Sessanta a oggi, di Claudio Marra, 2001
  • Pier Paolo Pasolini. Il cinema in corpo. Atti impuri di un eretico (con scritti di Goffredo Fofi e Enrico Ghezzi), 2001
  • Sahrawi. Un popolo esiliato (con scritti di Dario Fo, Premio Nobel per la letteratura, Lanfranco Colombo, Maurizio Rebuzzini…), 2001
  • Livorno. Quartiere Venezia. Genti del Mediterraneo (con scritti di Francesco Bruni, Roberto Mutti, Paola Grillo), 2001
  • Sassetta/Immagini di un paese nel cielo verde (con scritti di Duccio Demetrio, Graziella Favaro, Gianna Ciao Pointer, Paola Grillo…), 2001
  • Ginegay. L’omosessualità nella Lanterna magica, 2002
  • Glauber Rocha. Cinema in utopia. Dall’estetica della fame all’estetica della libertà, 2002
  • Luis Buñuel. Il fascino discreto dell’anarchia (prefazione non autorizzata di Enrico Ghezzi), seconda edizione, 2003
  • Chernobyl. Ritratti dall’infanzia contaminata (con scritti di Valentin I. Baranov, Paola Grillo, Gianfranco Bologna, Roberto Mutti, Oliviero Toscani, Hubertus von Amelunxen), 2003
  • Della fotografia situazionista (con uno scritto di Ando Gilardi), 2004
  • Iraq. Ritratti dall’infanzia insanguinata (con scritti di Simona Pari, Paola Grillo, Maurizio Rebuzzini, Diego Mormorio, Giovanni Micali, dell’Unicef, Premio Nobel per la pace, 2004
  • La toscana del lavoro (con scritti di Paolo Benesperi, Mauro Lombardi), 2004
  • Il cinema sovversivo di Guy Debord e La società dello spettacolo, 2004
  • Amazônia. Ritratti dall’infanzia emarginata (con scritti di Marcelo Barros, Paola Grillo, Davide Faccioli, Italo Zannier), 2005
  • Burkina Faso. Ritratti dal popolo degli uomini integri (con scritti di Fernanda Pivano, Paola Grillo, Claudio Marra, Arturo Carlo Quintavalle), 2005
  • Dolci sorelle di rabbia. Cent’anni di cinemadonna (con scritti di Mirella Bandini, Luigia Scierra), 2005
  • Cinema dell’eresia. Gli incendiari dell’immaginario: Jean Vigo, Luis Buñuel, Glauber Rocha, Pier Paolo Pasolini, Rainer Werner Fassbinder, Guy-E. Debord, Lars von Trier (con uno scritto di Renato Curcio), 2005
  • Guy-E. Debord. Il cinema è morto (con scritti di Enrico Ghezzi, Ken Knabb), 2005
  • Contro la fotografia della società dello spettacolo. Critica situazionista del linguaggio fotografico e una Conversazione con Ando Gilardi, seconda edizione, 2006
  • L’uomo con la fotocamera. Lettera a Renzo Chini (con uno scritto di Ando Gilardi), 2006
  • Lettrismo e situazionismo. Incontri a Livorno, AA.VV., 2006
  • Diane Arbus. Della fotografia trasgressiva. Dall’estetica dei “freaks” all’etica della ribellione (con uno scritto di Geraldina Colotti), terza edizione, 2006
  • I ragazzi dell’arcobaleno. Una comunità in cammino (con scritti di Giorgio Napolitano, Walter Daviddi), 2006
  • Dell’utopia situazionista. Elogio della ribellione, 2007
  • Il viaggio di Birdy (con Massimo Panicucci, illustrazioni), 2007
  • Ladro di cinema. Saggio su Luigi Faccini (con scritti di Luigi Faccini e Morando Morandini), 2008
  • Donne di Napoli (Ritratti dalla violazione, carcerazione, violenza, solidarietà, accoglienza bellezza in una terra ai confini del mondo), 2008 (inedito)
  • Tina Modotti. Sulla fotografia sovversiva. Dalla poetica della rivolta all’etica dell’utopia (con uno scritto di Maurizio Rebuzzini), 2008
  • Mannheim – Portrait einer europäischen Stadt (con scritti di Milan Chlumsky, Peter Kuntz, Michel Maugè, Angelo Falzone, Tedesco), 2008
  • Volti del Mediterraneo (con uno scritto di Predrag Matvejevic), 2009
  • Jean Vigo. Cinema della rivolta e dell’amour fou (con scritti di Enrico Ghezzi e Alfonso Amendola), 2009
  • Fernanda Pivano. Signora libertà Signora anarchia (con l’omelia funebre A Nanda, di don Andrea Gallo), 2009
  • Don Andrea Gallo e la Comunità di San Benedetto al porto di Genova. In direzione ostinata e contraria (con scritti di Simona Orlando e Pino Cacucci), 2010
  • Pikiéko. Il villaggio che adottò un uomo. Burkina Faso (con scritti di Lilli Gruber, Marcello Lippi, Simone Cristicchi, Antonio Natali, Silvano Granchi, Cinzia Chighine, Simonetta Avesani, Matteo Lucherini, Vittorio Piccini, Marco Bucciantini, Amos Tincani, don Andrea Cristiani, Matteo Lucherini…), 2010
  • Etiopia. Shalom. Seminatori di pace (con scritti di don Andrea Cristiani, Oliviero Toscani, Gino Paoli), 2010
  • Il pallamondo. I diritti dei bambini alla felicità (con Massimo Panicucci, illustrazioni), 2011
  • Fotografia situazionista della rivolta. Dal sessantotto alle attuali insurrezioni nel mondo arabo (Prefazioni di don Andrea Gallo e Ando Gilardi), 2011
  • Insorgiamo!. L’insurrezione nell’epoca dei social network (con scritti di Roberto Massari e Antonio Gasbarrini), 2011
  • Uganda. Seminatori di pace (con scritti di Don Andrea Cristiani, Oliviero Toscani, Gino Paoli), 2011
  • Congo. Viaggio a Ntamugenga. Luogo senza capi, 2012 (inedito)
  • Kenya. Shalom. Seminatori di pace (con scritti di Oliviero Toscani, Gino Paoli, don Andrea Cristiani), 2013
  • Osare la speranza (con scritti di don Andrea Gallo e Vauro), 2012
  • Alda Merini. Fuori da quelle mura, a cura, 2012
  • Donne del Mediterraneo (con scritti di Antonio Natali, Giovanna Giusti, Melchiorre Masali, Maria Dolores Cattaneo), 2013
  • Dio non esiste la fotografia sì, con Ando Gilardi, (con scritti di Maurizio Rebuzzini), 2013
  • Uomo e macchina. Il lavoro in Toscana (con scritti di Hubertus von Amelunxen, Robert Laube, tedesco), 2015
  • Debord e il situazionismo revisited. Punto della situazione n. 1, AA.VV, a cura di Antonio Saccoccio, 2015
  • Buenos Aires. I ragazzi di Zavaleta (con scritti di Maurizio del Bufalo, Giovanni Carbone, Dolores Cattaneo, Paola Grillo, Pino Bertelli), 2015
  • Guy Debord. Un filosofo sovversivo (con scritti di Guy Debord, Asger Jorn e Raoul Vaneigem), 2015
  • Guy Debord. Anche il cinema è da distruggere! (con uno scritto di Enrico Ghezzi), 2015
  • Né fotografia né fama. Saggio sull’arte di strisciare ad uso dei fotografi, 2015
  • L’antispettacolo nella società dello spettacolo. Punto della situazione n.2, AA.VV., a cura di Pasquale Stanziale, 2016
  • Tina Modotti. Sulla fotografia sovversiva. Dalla poetica della rivolta all’etica dell’utopia (con uno scritto di Maurizio Rebuzzini), seconda edizione, 2016
  • Sul cinema sovversivo di Guy Debord. Panegirico sull’immaginario del nostro scontento e commentari di resistenza e insubordinazione nella macchina/cinema (postfazione di Mattias Guerra), 2016
  • Il mare in faccia. Cartoline di un visionario (con uno scritto di Giovanni Andrea Semerano), 2016
  • La fotografia ribelle. Storie, passioni e conflitti delle donne che hanno rivoluzionato la fotografia (con scritti di Federica Muzzarelli, Caterina Tomeo), 2016
  • DéRive gauche. Vol. 3: Punto della situazione/Point de la situation, AA.VV., a cura di Valentin Schaepelinck, 2017
  • Gente di Suvereto. Biografia di un paese (con scritti di Giuliano Parodi, Rossano Pazzagli, Claudio Marra), 2017
  • Genti di Calabria. Un atlante fotografico di geografia umana (con scritti di Oliviero Toscani, Francesco Mazza, Paola Grillo, Hubertus von Amelunxen, Maurizio Rebuzzini, Luigi Maria Lombardi Satriani, Luigi La Rosa), 2017
  • ROSSS. OPERA. Anima attività e ambiente nelle opere dell’accademia di belle arti di Firenze, AA.VV, 2017
  • Gente della città del ferro. Piombino 1970-2014 (con scritti di Paola Pellegrini, Monica Pierulivo, Mirko Lami, Rossano Pazzagli, Fabio Canessa, Claudio Argentiero, Pino Bertelli), 2018
  • Il cinema di Guy Debord. L’Internazionale Situazionista e la rivolta della gioia nel ’68, 2018
  • Pino Bertelli, Danilo De Marco, Fotografia di resistenza e insubordinazione, 2018
  • Gli Scugnizzi Caracciolini (Pino Bertelli, Maria Antonietta Selvaggio, Antonio Mussari, Antonia Maria Casiello, Fabio Cocifoglia, a cura di Maria Antonietta Selvaggio), 2018​

LIBELLI3

  • Nostra Bambina delle guerre!, 2003
  • Jean Vigo. Cinema della rivolta e l’amour Fou, 2003
  • Luis Buñuel. Il fascino discreto dell’anarchia, 2003
  • Il Cinema sovversivo di Guy Debord e la società dello spettacolo, 2005
  • La clinica dell’AIDS. Burkina Faso, 2012
  • La cava di pietre di Ougadougou (denuncia del governo del Burkina Faso al tribunale dei dei diritti umani, per crimini contro l’umanità), 2013
  • Le mangiatrici d’anime. Burkina Faso, 2013
  • Storia apocrifa del gelato artigianale e il paese degli stupidi, 2015
  • Saggio sull’arte di strisciare ad uso dei fotografi, 2015
  • Sulla fotografia della tenerezza e del dolore, 2015
  • Sulla teologia della fotografia di strada, 2015
  • Miseria della fotografia nella civiltà dello spettacolo, 2015
  • Gli scugnizzi/Caraccioli (Immagini di una memoria napoletana di fine ‘800-anni venti del novecento), 2015
  • Della fotografia eversiva (Sulla fotografia dell’Angelus Novus, della società che viene e lo sguardo libertario del flâneur), 2015
  • Tina Modotti. Della fotografia sovversiva. Dalla poetica della rivolta all’etica dell’’utopia, 2015
  • Sulla soppressione dei partiti politici, 2015
  • Discorso ai cittadini del Paese in utopia al tempo della sinistra al caviale, 2015
  • Della terra di utopia, 2015
  • Della grazia, dell’amore e dell’eresia dell’Anarca, 2015
  • Elogio del plagio, 2015
  • Dell’utopia situazionista o l’immaginazione al rogo, 2015
  • Naji Al-Ali. I fumetti di Handala e la rivoluzione palestinese, 2015
  • Liu Xia. Sulla fotografia dei diritti umani, 2016
  • New York- New York (Immagini di una flânerie in bianco & nero con pellicole scadute e una mappa di Berlino 2009-2010), 2016
  • L’oro dei poveri. I cercatori d’oro del Burkina Faso, 2016
  • Miroslav Tichý. Elogio dell’imperfezione nella fotografia randagia di un flâneur, 2016
  • Diane Arbus. L’angelo nero dell’anarchia, 2017
  • Sul pensiero filosofico dell’internazionale Situazionista (intervista di Vanna Bertoncelli), 2017
  • La strategia del ragno dell’Anarca, 2017
  • Sulla filosofia eversiva della fotografia situazionista, 2017
  • Ando Gilardi. L’ultimo situazionista, 2017
  • Decalogo contro la stupidità della fotografia, 2017

DAL TACCUINO DI UN FOTOGRAFO DI STRADA4

  • Di Francesco Mazza. La fotografia della bellezza e del pane amaro
  • Letterina giocosa per gli amici (e critica della violenza)
  • Lettera in punta d’amore a Pier Paolo Pasolini
  • A Noam Chomsky. Dell’anarchia nel cuore
  • Letterina giocosa ai miei amici, a Pier Paolo, mio figlio, e al mio amico e maestro don Andrea Gallo
  • Lettera dall’isola che c’è a Luciano Della Mea
  • Lettere dal Congo. Letterina giocosa ai miei amici
  • Brindisi alla società che viene
  • JOEL RAFAEL. SULLA MUSICA DELLE PERIFERIE. Incontro tra Joel Rafael & Pino Bertelli. (Traduzione e redazione Myriam Aarab)
  • GREG TROOPER. SULLA MUSICA DEGLI ESCLUSI. Incontro tra Greg Trooper e Pino Bertelli (traduzione simultanea e redazione, Myriam Aarab)
  • TERRY ALLEN. Intervista di Myriam Aarab e Pino Bertelli per la rivista di critica radicale Tracce Piombino (Italy)

CINEGIORNALI, DOCUMENTARI, VIDEOFILM, DIAPROIEZIONI5

  • Gli amerikani (montaggio di documenti, fotografie di cronaca e cinegiornali televisivi sui massacri dell’esercito americano in Vietnam, diaproiezione sonora), 1966
  • Brucia ragazzo! Brucia! (montaggio di fotografie contro la guerra, diaproiezione sonora), 1967
  • A gatto selvaggio (filmati originali di manifestazioni con pezzi di film commerciali, delcinema muto e servizi televisivi, girati direttamente sullo schermo e alla televisione), 1967-1968, Super 8mm. /16mm.
  • L’angelo ubriaco, 1968, Super 8mm.
  • Sui tetti il cielo è più chiaro, Super 8mm, 1969
  • Il cimitero degli elefanti (con Stefano Cecchetti), Super 8mm, 1970
  • Tecniche e funzionari per un colpo di Stato 1968-1970 (riprese originali di scioperi e manifestazioni, montati con immagini della Resistenza, fotografie di costume, telegiornali, riunioni sindacali, tribune elettorali), Video, 19716
  • La mattazione. Contro il fascismo di Pinochet (con Renzo Chini e Stefano Cecchetti), Super 8mm,1971
  • Per diritto di forza. Sulla condizione manicomiale (con Renzo Chini e Stefano Cecchetti), Super 8mm,1972
  • Dio salvi la regina. Un cinegiornale contro le donne (con Renzo Chini), Super 8mm, 1974
  • Un attimo di libertà. Un cinegiornale contro il fascismo (con Renzo Chini), Super 8mm, 1974
  • Dalle giornate di un mancino. Sulla condizione omosessuale (con Renzo Chini), Super 8mm, 1975
  • Della natura come pena. Il carcere aperto dell’isola di Gorgona, Video, 1994
  • Gianfranco Bertoli. Storia di un terrorista o La vita ancora, Video, 1995
  • Delicado (videoclip dal vivo), Saxea Saxophone Quartet, Video,1995
  • Storia di Laura. Dalla violenza all’amore, Video, 1995
  • André Verdet. Lettera di un ebreo da Buchenwald, Video, 1995
  • Gianna Ciao Pointer. Lettera dalla fotografia situazionista, Video, 1995
  • Lettera dal ‘68. Conversazione con Luciano della Mea, Video, 1999
  • Sotto il cielo dell’Islam, Video, 2000
  • Franco Leggio. Un anarchico di Ragusa, Video, 2006
  • Opera in Blue. Dalla nonOpera musicale di Massimo Panicucci, Video, 2010

DOCUMENTARI SU PINO BERTELLI7

  • Adoro solo l’oscurità e le ombre, di Bruno Tramontano, 1988
  • Fotografare con i piedi, di Jürgen Cwienk, 1999
  • Il fotografo e le donne di Napoli, di Alessandro Allaria, 2008
  • Ritratto di un fotografo di strada a Buenos Aires, di Antonio Mano 2014
  • Arnaldo (delinquente), di Lino Del Castello e Sandra Pastore (liberamente ispirato a Il Pallamondo. I diritti dei bambini alla felicità, di Pino Bertelli e Massimo Panicucci), 2014
  • I colori del cielo, di Francesco Mazza, 2017

CANZONE-TEATRO DI STRACCI8

  • Pino Bertelli ha scritto i testi e curato la regia della Trilogia dell’amore ludro, una sorta di Canzone-teatro di strada o di stracci che è stato portato in scena dalla “Compagnia Angeli del non-dove”.
  • Le stanze del cuore, (2001), dedicato a Pier Paolo Pasolini
  • C’era una volta e una volta non c’era (2003), dedicato a Piero Ciampi
  • La ballata del caffè cielo (2005), dedicato a Fabrizio De André (mai andato in scena)
  • Della passione di Tina, di Marika Tesser, Teatro a mezz’aria, 2010. Testo liberamente tratto da Tina Modotti. Sulla fotografia sovversiva. Dalla poetica della rivolta all’etica dell’utopia, 2008.
  • Altri autori hanno tratto pièce teatrali/musicali dai libri Il circo obliquo, Il pallamondo, Insorgiamo, Iraq. Ritratti dall’infanzia insanguinata.

CANZONI DA OSTERIA DI PORTO9

  • Quel maggio rosso, (musica di Federico Botti)
  • Piombino dalle rosse bandiere, (musica di Massimo Panicucci)
    Gli anarchici (Elogio dell’utopia), per Leo Ferré (musica di Massimo Panicucci)
  • Stasera mi va di parlare, (musica di Massimo Panicucci)
  • Alvise (I pugni in tasca), (musica di Massimo Panicucci)10
  • Lettera Fabrizio de Andrè, (musica di Massimo Panicucci)
  • Canzone per Pier Paolo Pasolini, (musica di Massimo Panicucci)
  • La ballata di Piero dei fossi, per Piero Ciampi (musica di Massimo Panicucci)
  • Isa dei gabbiani, (musica di Massimo Panicucci)
  • I giorni del vino e delle rose, (musica di Massimo Panicucci)
1 I lavori di critica radicale del cinema, fotografia e filosofia situazionista di Pino Bertelli… sono sparsi in giornali,
riviste, libri, fotovisioni, video (diversi sono andati perduti)… il grosso della produzione è reperibile nel sito curato da Serrilux — www.pinobertelli.it
2Tra il 1966 e il 1981, con diversi pseudonimi, Pino Bertelli pubblica — pamphlet, diaproiezioni, documentari,
cinegiornali, falsificazioni e plagi —… una pratica eversiva che continuerà nel tempo e qui, naturalmente, non
sono riportati.
3 I libelli escono da presentazioni di libri, incontri, lettere e progetti culturali/politici disseminati ovunque è stato possibile invitare al viaggio verso un’utopia possibile, — pinobertelli.it — a cura di Serrilux
4 Letterine scritte agli amici in momenti in cui si vorrebbe tornare ad appendere i propri sogni a un raggio di
luna — pinobertelli.it — a cura di Serrilux
5 Alcuni cinegiornali, documentari, videofilm fabbricati nel 1968-’70, sono circolati anonimi o con diversi pseudonimi, e sono andati perduti o finiti in archivi del movimento operaio o privati… di tanto in tanto alcunif rammenti passano in televisione (o montati in qualche documentario) quando si tratta di celebrare o distruggere
la rivoluzione della gioia negli anni sessanta.

6 Questo documentario, come altri qui non menzionati (per evidenti motivi amicali e politici, in quanto affabulati al tempo del piombo, del pane e delle rose), è stato firmato con uno dei pseudonimi dell’autore, “Officine Jean Vigo”. Fu censurato e interrotto dai “compagni del PCI” (e solerti funzionari di polizia) la sera stessa della
presentazione, per aver inneggiato, con troppo impeto, ai valori dei partigiani nella Resistenza.
7 Pino Bertelli ha scritto la sceneggiatura (con Paola Grillo) e interpretato con Lina Sastri e Marino Masè il film Fabbrica… per divergenze etiche con il regista ha fatto bloccare l’uscita del film, che è rimasto nei magazzini del produttore, Alfredo Bini. Ha partecipato alla realizzazione del film Stay Uman / The Reading Movie di Fulvio Renzi e Luca Incorvaia, 2013.

8 La trilogia dell’amore ludro è una sorta di canzone-teatro che la Compagnia Angeli del non-dove ha portato nelle osterie, piazze, teatri di provincia toscani… canzoni, monologhi (interpretati da Maurizio Moretti) e sberleffi che raccontano storie della vita offesa.

9 Le canzoni da osteria di porto scritte da Pino Bertelli e musicate da Massimo Panicucci (1970-2017), sono oltre duecento… diversi sono gli album 33 giri, cd, videoclip (Labbra Rosse, Corri nel vento, Le stanze del cuore…), dodici canzoni sono state musicate da Federico Botti. Alcune sono state pubblicate nel sito — pinobertelli.it — a cura di Serrilux.

10 Il testo della canzone era stato scritto per il cantautore Claudio Jonta, che ne aveva anche abbozzato la musica, poi rielaborata da Massimo Panicucci