Naviga per Categoria

INSORGIAMO!

Inserito da serrilux

INSORGIAMO!

L’insurrezione nell’epoca dei social network … di Pino Bertelli, 2011 (con scritti di Roberto Massari e Antonio Gasbarrini)

Breve trattato di resistenza e insubordinazione della filosofia eversiva situazionista. Commentari sulla miseria della partitocrazia o sulla partitocrazia o sulla partitocrazia della miseria consierata nei suoi aspetti sociali economici politici culturali e di alcuni mezzi per porvi rimedio.

Pino Bertelli rende scaricabile on line. Qualsiasi parte di questo scritto può essere liberamente saccheggiata, riprodotta, tradotta o adattata (con qualsiasi mezzo) anche senza indicazione d’origine… che la bellezza della libertà sia con voi!

Il testo è stato scritto di getto tra il 29 dicembre 2010 (Londra)e il 30 gennaio 2011 (Piombino)…
si chiude con una lettera agli studenti, operai, precari, disoccupati, migranti, ai popoli in rivolta e sulla rivoluzione gentiledelle donne, finita il 15 febbraio 201 …
la resistenza sociale è l’uovo di Durruti che si schiude ovunque c’è un uomo o una donna che soffre e si riprende (con tutti i mezzi necessari) il diritto a una vita più giusta e più umana!
(P.B.).

Ogni individuo umano è il prodotto involontario delle condizioni naturali e sociali in cui è nato
e alla cui influenza continua ad essere sottoposto man mano che si sviluppa.
Le tre grandi cause di tutta l’immoralità umana sono:
la disuguaglianza politica, economica e sociale,
l’ignoranza che naturalmente ne risulta
e la necessaria conseguenza delle due cause precedenti,
e cioè la schiavitù…
Di conseguenza,
perché la rivoluzione abbia successo
è necessario che si rivolga contro la condizione di vita e i beni materiali,
che distrugga la proprietà e lo Stato.
Diventerà allora superfluo accanirsi contro gli uomini
e condannarsi così a soffrire l’inevitabile reazione che ogni massacro ha sempre prodotto
e sempre produrrà in qualsiasi società.

Michail A. Bakunin (il maestro)

Roberto Massari Editore / Angelus Novus 2011

Danilo De Marco. Sulla fotografia di resistenza e insubordinazione

Danilo De Marco Danilo De Marco Danilo De Marco Danilo De Marco

Pedro Luis Raota. Sulla fotografia dell’assurdo

Pedro Luis Raota Pedro Luis Raota Pedro Luis Raota Pedro Luis Raota

James Natchwey. Sulla fotografia del dolore e le lacrime dei vinti

James Natchwey James Natchwey James Natchwey James Natchwey