Categoria:Fotografia

Pedro Luis Raota. Sulla fotografia dell’assurdo

Pedro Luis Raota. Sulla fotografia dell’assurdo

novembre 01, 2017

a Roberto Perdía
uno dei capi dei Montoneros, guerriglieri che hanno combattuto la dittatura argentina… lo abbiamo incontrato a Buenos Aires nel corso di una manifestazione a sostegno della Palestina (2014) – ci siamo abbracciati, levato i pugni dalle tasche e alzati contro il cielo…

“Uno non ha un’anima per sé solo, ma un pezzetto d’una grande anima, che è la grande anima di tutta l’umanità… Quindi non importa, perché io non potrò mai morire. Io sarò dovunque, dovunque ci sia un uomo. Dovunque ci sia un uomo che soffre e combatte per la vita, io sarò là. Dovunque ci sia un uomo che lavora per i suoi figli, io sarò là. Dovunque il genere umano si sforzi di elevarsi, coi ricchi e coi poveri, in questa comune aspirazione di continuo miglioramento, e dove una famiglia mangerà la frutta d’un nuovo frutteto, o andrà a occupare la casa nuova, là mi troverai”.

dal film Furore (1940) di John Ford

4602 visualizzazioni
DIANE ARBUS. L’ANGELO NERO DELLA FOTOGRAFIA IN ANARCHIA

DIANE ARBUS. L’ANGELO NERO DELLA FOTOGRAFIA IN ANARCHIA

ottobre 28, 2017

“Quelli che nascono mostri sono l’aristocrazia del mondo dell’emarginazione…
Quasi tutti attraversano la vita temendo le esperienze traumatiche.
I mostri sono nati insieme al loro trauma.
Hanno superato il loro esame nella vita, sono degli aristocratici…
Io mi adatto alle cose malmesse. Intendo dire che non mi piace
metter ordine alle cose. Se qualcosa non è a posto di fronte a me,
io non la metto a posto. Mi metto a posto io”.
Diane Arbus

5808 visualizzazioni
James Natchwey. Sulla fotografia del dolore e le lacrime dei vinti

James Natchwey. Sulla fotografia del dolore e le lacrime dei vinti

settembre 10, 2017

“Sì. Penso che, in un certo senso, una foto che mostri il vero volto della guerra sia una foto contro la guerra. Altrimenti credo che sia molto difficile muoversi contro i conflitti avendo visto, nella mia esperienza, come ridu- cono la gente e la società. Quindi, penso che le fotografie che mostrano il vero volto della guerra, in un certo senso, stanno mediando contro l’uso dei conflitti come mezzo per fare politica. Io penso che ci siano cose per cui vale la pena di lottare e che i popoli debbano difendersi. Ma penso anche che dovremmo essere consapevoli di dove porta la guerra, delle conseguenze in termini umani. E non le dobbiamo mai dimenticare”.

James Nachtwey

3284 visualizzazioni
Di Francesco Mazza. La fotografia della bellezza e del pane amaro

Di Francesco Mazza. La fotografia della bellezza e del pane amaro

agosto 19, 2017

“Ho nostalgia della gente povera e vera che si batteva per abbattere quel padrone
senza diventare quel padrone” .
Pier Paolo Pasolini

3360 visualizzazioni
LIU XIA: Sulla fotografia dei diritti umani

LIU XIA: Sulla fotografia dei diritti umani

dicembre 08, 2016
Pino Bertelli ha presentato per la prima volta in Italia al Festival dei diritti umani a Napoli nel 2013, le fotografie ed il video  girato con un telefonino.
3864 visualizzazioni
José María Lupercio (1870-1927)

José María Lupercio (1870-1927)

ottobre 02, 2016

Sulla fotografia della dignità degli ultimi

1743 visualizzazioni
Gianfranco Sanguinetti – MIROSLAV TICHÝ, ou LES FORMES DU VRAI

Gianfranco Sanguinetti – MIROSLAV TICHÝ, ou LES FORMES DU VRAI

giugno 12, 2016

“Ce n’est pas le beau, mais le vrai, c’est

1369 visualizzazioni
MIROSLAV TICHÝ – Elogio dell’imperfezione nella fotografia randagia di un  FLÂNEUR

MIROSLAV TICHÝ – Elogio dell’imperfezione nella fotografia randagia di un FLÂNEUR

giugno 12, 2016

“Il tempo di una mia passeggiata determina quello che voglio fotografare…

1873 visualizzazioni
NEW YORK – NEW YORK (2009/2010)

NEW YORK – NEW YORK (2009/2010)

aprile 03, 2016

Immagini di una flânerie in blake & white [con una manciata di pellicole scadute]

2532 visualizzazioni
L’oro dei poveri. I cercatori d’oro del Burkina Faso

L’oro dei poveri. I cercatori d’oro del Burkina Faso

febbraio 21, 2016

a Thomas Sankara, per avere insegnato ai biechi governanti di tutto il mondo, che la dignità di un popolo ha più valore di qualsiasi ricchezza.

1861 visualizzazioni