Pino Bertelli
Quando il sogno di libertà , amore, fraternità tra le genti è di uno soltanto, resta solo un sogno … quando questo sogno entra nel cuore di tanti diventa storia …
Ciao a te …
reporter sans frontiere
Scritti eretici. Articoli, frammenti, schegge di libri corsari. Le Monde Diplomatique 2004/2015

Scritti eretici. Articoli, frammenti, schegge di libri corsari. Le Monde Diplomatique 2004/2015

novembre 19, 2017

Nota fuori margine

Le recensioni di libri sono riprese qui come sono apparse in Le Monde Diplomatique tra il 2004 e il 2015, e altre proposte nella versione originale. Un ringraziamento fraterno, amoroso, complice va a Geraldina Colotti, compagna di strada, che ha accolto i nostri scritti con amichevolezza e, sovente, li ha anche migliorati con i suoi interventi redazionali.

153 visualizzazioni
L’angelo del non-dove. Encomio sull’eresia dell’amore e sulla ribellione del cuore dei ladri di sogni

L’angelo del non-dove. Encomio sull’eresia dell’amore e sulla ribellione del cuore dei ladri di sogni

di Pino Bertlli, 1996

Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli 2017

Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli 2017

novembre 19, 2017

IX EDIZIONE 6-11 NOVEMBRE 2017

“mari, muri e filo spinato”

Il catalogo 2017

 

6 visualizzazioni
Luis Buñuel. Il fascino discreto dell’anarchia

Luis Buñuel. Il fascino discreto dell’anarchia

novembre 19, 2017

a Renato Curcio e Margherita “Mara” a Cagol,
per quel senso della storia che hanno cercato di rovesciare… e le parole in amore, libertà e utopia sparse nei nostri sogni estremi, che debuttavano — tra lo stupore e la meraviglia — nel ritorno delle lucciole a maggio, quando niente era sacro e tutto si poteva dire e osare, sono stati i migliori anni della nostra vita… torneranno le cicogne a nidificare sui nostri tetti rossi e neri.

10 visualizzazioni

Piombino dalle bandiere rosse

novembre 19, 2017

Una vecchia canzone degli anni ’80 sulla città-fabbrica di Piombino (registrata dal vivo in un concerto dei “Lucky Strike”), scritta da Pino Bertelli e Massimo Panicucci

11 visualizzazioni
I colori del cielo (2017), di Francesco Mazza

I colori del cielo (2017), di Francesco Mazza

novembre 19, 2017

“Pensiero meridiano vuol dire fondamentalmente questo: restituire al sud l’antica dignità di soggetto del pensiero, interrompere una lunga sequenza in cui esso è stato pensato da altri. Tutto questo non vuol dire indul- genza per il localismo, quel giocare melmoso con i propri vizi che ha condotto qualcuno a chiamare giustamente il sud un «inferno».
Al contrario un pensiero meridiano ha il compito di pensare il sud con maggior rigore e durezza, ha il dovere di vedere e combattere iuxta propria principia la devastante vendita all’incanto che gli stessi meridionali hanno organizzato delle proprie terre. In questa vendita all’incanto, in questo assalto volgare e trasformistico alla modernità si sono venute affermando le due facce oggi dominanti del sud: paradiso turistico e incubo mafioso… l’antica spinta egalitaria è affogata nell’anomia generalizzata, nella perdita di riferimento ad un’altra vita… bisogna essere lenti come un vecchio treno di campagna e di contadine vestite di nero, come chi va a piedi e vede aprirsi magicamente il mondo… invidiare l’anarchia dolce di chi inventa di momento in mo- mento la strada”

Franco Cassano

28 visualizzazioni
Gente di Suvereto. Biografia fotografica di un paese

Gente di Suvereto. Biografia fotografica di un paese

novembre 12, 2017

di Pino Bertelli, novembre 2017

Con scritti di:
Giuliano Parodi, Rossano Pazzagli, Claudio Marra

Documentalista:
Paola Grillo

27 visualizzazioni
Sicilian Ghost Story (2017), di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza

Sicilian Ghost Story (2017), di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza

novembre 12, 2017

« Ho ucciso io Giovanni Falcone. Ma non era la prima volta: avevo già adoperato l’auto bomba per uccidere il giudice Rocco Chinnici e gli uomini della sua scorta. Sono responsabile del sequestro e della morte del piccolo Giuseppe Di Matteo, che aveva tredici anni quando fu rapito e quindici quando fu ammazzato. Ho commesso e ordinato personalmente oltre centocinquanta delitti. Ancora oggi non riesco a ricordare tutti, uno per uno, i nomi di quelli che ho ucciso. Molti più di cento, di sicuro meno di duecento ».

Giovanni Brusca, u verru (il porco), collaboratore di giustizia

22 visualizzazioni
LUIGI GIOVANNARDI . FOTOGRAFIE – PIOMBINO 1892-1954

LUIGI GIOVANNARDI . FOTOGRAFIE – PIOMBINO 1892-1954

novembre 05, 2017

“La fotografia non dice (per forza) ciò che non è più, ma soltanto e sicuramente ciò che è stato”.
Roland Barthes

“Forse è lì che ho vissuto veramente; lì dove si viveva senza educazione, senza maniere, senza orari, a piedi nudi”.
Marguerite Duras

35 visualizzazioni
Il mare di di Lando Civilini – Piombino 1940/1960

Il mare di di Lando Civilini – Piombino 1940/1960

novembre 05, 2017

“Le fotografie che Lando Civilini ha dedicato al mare e alla gente di Piombino, esprimono una visione mediterranea di grande freschezza, un senso anche ludico della vita quotidiana che sembra ormai lasciato alla memoria orale dei vecchi piombinesi.”

71 visualizzazioni